Poco distante dalla provincia di Macerata vi è Cingoli, il famoso balcone delle Marche che per via della sua pozione elevata è in grado di offrire un paesaggio davvero mozzafiato. Borgo dalle origini antiche, ricco di storia e tradizione, potrete ammirare i numerosi monumenti e restare ammaliati alla vista del lago di Cingoli, conosciuto anche come lago di Castreccioni.

Cosa vedere a Cingoli

Come già detto, Cingoli è un borgo che vanta antiche origine e per questo motivo è possibile vedere tanti edifici sia religiosi che civili in grado di raccontare la storia di questo comune in provincia di Macerata.

In particolare, se decidete di trascorrere le vostre vacanze a Cingoli, vi consigliamo di visitare la Cattedrale di Santa Maria Assunta, realizzata nel 1615 assieme ai suoi tre absidi e la sagrestia dove risiedono le opere La vergine col Bambino in trono e I Santi Caterina d’Alessandria, Pietro, Esuperanzio, Bonfilio e la Rosa d’oro. Se poi volete ammirare un vero e proprio gioiello dell’architettura, allora vi consigliamo di visitare la Chiesa di San Filippo Neri, la cui facciata in pietra presenta un portale romanico fiancheggiato da delle minuscole monofore.

Cattedrale di Santa Maria Assunta

Per quanto riguarda, invece, l’architettura di stampo civico, potete ammirare il Palazzo Comunale in cui ha attualmente sede il Museo Archeologico Statale, ma anche Palazzo Conti, Porta dello Spineto, Porta Piana e Palazzo Puccetti. In particolare quest’ultimo, grazie al giardino pensile, si rivela essere un vero e proprio splendore, in grado di affascinare sia grandi che piccini.

Il Lago di Cingoli e la vista del balcone delle Marche

Ricco di storia e monumenti, vista la sua posizione, Cingoli si è guadagnata l’appellativo di balcone delle Marche. Grazie alla sua vasta terrazza panoramica sulle mure castellane da cui è possibile ammirare gran parte del territorio marchigiano, con la cornice del Mar Adriatico e del Monte Conero, si presenta come una spettacolo davvero unico nel suo genere. Vero e proprio gioiello da scoprire, vi consigliamo di fare dapprima una visita al centro storico della città, per poi lasciarvi trasportare dal panorama mozzafiato offerto dal balcone delle Marche.

Lago di Cingoli

Per concludere in bellezza le vostre vacanze, inoltre, vi consigliamo di visitare il lago di Cingoli, noto anche come lago di Castreccioni. Realizzato in seguito alla costruzione di una diga sul fiume Musone negli anni ’80, si tratta del più grande bacino artificiale della Regione e vi stupirà per la ricca presenza di fauna acquatica e uccelli migratori.

Se tutto questo non bastasse, il profilo delle montagne che si riflette sul lago con mille colori, crea un ambiente particolarmente suggestivo, che vi farà davvero innamorare.

condividi dai non fare il tirchio!Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook