L’avete vista la nuova pubblicità di Joe Bastianich “My selection” per conto di McDonald’s anzi come direbbe bene lui “Macdanalts”?

Il buon Joe, dopo Cracco per le patatine San Carlo, Cannavacciulo per il Gorgonzola (qui almeno la qualità c’è) e Barbieri che faceva pubblicità del brodo ma ora del detersivo per lavastoviglie, si è prestato al colosso americano degli hamburger.

Ebbene Bastianich probabilmente è uno che di hamburger ne sa un sacco, vuoi per la sua nazionalità americana, vuoi perché è uno dei miglior imprenditori al mondo sul food. La cosa quindi mi ha incuriosito e dopo anni di assenza da un McDonald’s ho deciso di entrare, esattamente in quello della stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova.

I panini selezionati da Joe,  come dice la pubblicità, sono tre, il BBQ, il EGG e infine il CHICKEN. Io ho testato il BBQ: Hamburger 180g da soli allevamenti italiani, salsa BBQ con Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP  (questo ingrediente ha attirato la mia attenzione al punto da farmelo scegliere) e Aceto Balsamico di Modena IGP, bacon croccante, gouda stagionato, coleslaw, insalata e pane con semi di sesamo e papavero. Il tutto ad un costo di 6.80€ ma soprattutto mangiando il panino vi inietterete nel vostro corpo la bellezza di 3082 calorie divise in 47 g.  di proteine, 41 g. di grassi, 2.9 g. di sale e 2.9 g. di Fibre. Ovviamente non sono diventato un nutrizionista ma sul sito del Mc viene riportato tutto.  CLICCA QUI.

Ma passiamo all’assaggio.

Il panino si presenta così:

IMMAGINE MCDONALD’S                                                 IMMAGINE SCATTATA

                     

Al primo morso l’unico sapore che emerge nella mia bocca è solo quello della carne, incredibilmente non sento altro. Tra le altre cose la carne la trovo estremamente cotta, la carne bovina ( quindi con poco grasso) se si lascia troppo tempo sulla piastra è sempre un pericolo, e in bocca più che un pezzo di carne succoso ti ritroverai una sorta di soletta.  In questo caso la parte grassa dovrebbe farla il bacon che ahimè subentra timidamente solo al secondo morso insieme al resto.

 

Il resto appunto. Sono un amante della salsa BBQ e se potessi sinceramente mi farei anche un dopobarba al gusto BBQ. La salsa è quello che mi aspettavo, buona e non coprente. Insieme alla salsa arriva anche il Gouda stagionato, con un’aroma tra il dolce e il saporito ma allo stesso tempo con punte di fruttato, la sua consistenza in bocca è sufficientemente vellutata così da creare un buon gusto.  Per chi non lo conoscesse, il Gouda è un tipico formaggio olandese, ebbi la fortuna di mangiarlo a Cheese un paio di anni fa, ma quello di McDonald’s non minimamente avvicinabile, per ovvi motivi di costo e qualità.

IL TASTO DOLENTE

Ho scelto il BBQ di Joe quasi esclusivamente per la cipolla di Tropea IGP ma posso dire di esserci rimasto malissimo. Incredibilmente durante tutti i morsi che ho sferrato al panino non una volta la cipolla è comparsa tra le mie papille gustative. Sarò stato sfortunato ma di cipolla nada. Invece l’insalata Coleslaw a base di cavolo cappuccio e carote, di origine irlandese ma che gli americani ne vanno pazzi si è fatta gradire sufficientemente, mi è anche piaciuta la scelta dell’insalata verde per rendere tutto più fresco.  Infine il pane. Non apprezzavo il pane di McDonald’s e dopo un sacco di anni continuo a pensarlo ma mi  è piaciuta un sacco l’aggiunta dei semi di papavero ai classici semi di sesamo.

Prima di salutarvi ho un paio di domande da farvi. Che ne pensate di questa mossa pubblicitaria di Bastianich lo farà per soldi o ci crede davvero?

Gianluca Vitale

 

condividi dai non fare il tirchio!Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook