Mentre i ricordi dell’estate iniziano a svanire e le temperature ritornano miti un nuovo autunno è alle porte e con lui anche molte mete da visitare durante questo periodo. Da oggi, fino alla metà di dicembre, potrai, infatti, fare la tua vacanza autunnale in uno dei tanti borghi, caratterizzato da torrenti e foreste.

Già tra qualche settimana, sarà possibile raccogliere castagne o funghi, che sono il vero simbolo dell’autunno. Questa stagione ha un fascino unico che ti trasporta in un mondo pieno di poesia e romanticismo. È il momento giusto, quindi, per un bel viaggio all’insegna delle passeggiate in mezzo alla natura e del relax.

Cosa aspetti, dunque, prenota subito la tua vacanza. Ecco i 5 posti in cui andare in autunno.

1. Umbria en plein air

Un weekend all’aria aperta è proprio quello che ci vuole per trascorrere un po’ di tempo libero in famiglia o con gli amici. L’Umbria è conosciuta per essere una delle regioni più verdi: Tra Assisi e Spoleto, ad esempio, si trovano più di un milione di piante, alcune delle quali hanno anche 1000 anni.

Ma non finisce qui! In questi splendidi posti potrai anche attraversare degli interi percorsi ciclabili, visitando le torri del castello medievale di San Giacomo, fino ad arrivare al fiume Clitunno. Il 27 ottobre, inoltre, si svolgerà la Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi, che avrà luogo in ben 104 città in tutta Italia, tra le quale molte sono dell’Umbria.

2. Trentino dalle mille sfumature d’autunno

Si sa, l’autunno è noto anche per i suoi colori sgargianti. Rosso, oro, giallo e arancio, le foglie degli alberi si tingono di tantissime sfumature per creare uno spettacolo unico. In Trentino troverete molte zone piene di alberi che subiscono proprio questo fenomeno, il quale viene chiamata foliage.

L’autunno è un periodo perfetto per le escursioni: una delle più belle in Trentino è quella che va dal Lago Santo al Rifugio Potzmauer (Cembra). Lungo questo percorso rimarrai incantato dalla bellezza del bosco e potrai mangiare prodotti semplici, ma gustosi a km 0.

Ma il Trentino non è conosciuto solo per le sue valli e la sua natura. Questo è anche il periodo delle feste e delle sagre. Per tutto il mese, sia di settembre che di ottobre, si festeggia la vendemmia; per questo potrete trovare molte feste di paese e degustazioni dedicate all’uva, ma soprattutto al vino.

Per non palare poi dei piatti tipici: la Festa della Polenta è una delle più importanti. Esistono vari tipi di polenta, c’è quella classica, la carbonera e poi vi è la macafana. In Trentino le potrete provare tutte.

3. Le colline toscane

Non tutti sanno che in Toscana si trova la foresta più colorata d’Italia. Più precisamente ci riferiamo al Parco Nazionale delle Foreste del Casentino, nel quale si trova alberi con tantissime sfumature diverse. Un ottimo posto dove fare escursioni, anche se si hanno dei bambini.

Per i cacciatori di funghi saranno entusiasti, in quanto tra questi boschi si trova un tipo rarissimo di tartufo, che solo i più fortunati riusciranno a trovare, perché è molto pregiato, ma allo stesso tempo delizioso.

Questa regione è famosa anche per i suoi castelli. L’autunno è io momento più adatto per visitarli: i più importanti di trovano intorno alla provincia di Firenze, come il Castello di Meleto oppure quello di Conti Guidi, al cui interno sono conservati gli affreschi di Taddeo Gaddi.

Il viaggio in Toscana si sposta poi sul Monte Amiata dove, tra queste terre selvagge, ci sono molte castagne. Per rendere omaggio a questo frutto vengono fatte ogni anno molte celebrazioni e sagre, che non bisogna assolutamente perdere durante un viaggio autunnale in Toscana.

condividi dai non fare il tirchio!Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook