Itinerari, musei e posti dove mangiare nel fine settimana pasquale a Torino.

Hai deciso di passare le vacanze di Pasqua nella splendida Torino?
Ecco per te una serie di suggerimenti per una visita alla città e per mangiare in ristoranti e trattorie con un ottimo rapporto qualità-prezzo, da quelli tipicamente piemontesi a quelli più giovani e creativi.

Per respirare un po’ lo spirito della città potresti iniziare con una passeggiata sotto i portici del centro partendo da Porta Nuova fino a P.zza Vittorio. Se hai ancora gambe e fiato, prosegui oltre il Po, visita la Chiesa della Gran Madre di Dio e poi sali fino al Monte dei Cappuccini per vedere Torino da un punto panoramico. Se la giornata lo consente ti consiglio una sosta al Bar Ristorante Al Monte dei Cappuccini .

Sei un palato raffinato? prova Magorabin in Corso S. Maurizio, 61/B. Cucina ricercata e un menù pasquale delizioso.
Sempre in zona Mole,   in via Verdi 20, c’é Monegato un posto giovane con cucina casereccia oppure se preferisci l’atmosfera da osteria c’è In Vino Veritas in Via Giulia di Barolo 50/A.

Nel pomeriggio puoi bighellonare nei dintorni di piazza Vittorio Veneto  passando dalle vertigini della Mole all’atmosfera neoclassica di piazzetta Maria Teresa e da qui fare un itinerario nel quartiere di Borgo Nuovo,  caratterizzato da bei palazzotti neoclassici a tinte tenui, giardini con verde, grandi alberi e molta tranquillità, toccando via della Rocca e Piazza Cavour e risalendo verso il centro fino a p.zza Carlo Alberto.

Oppure da Piazza Cavour prosegui diritto e superato C.so Vittorio Emanuele ti trovi nel quartiere S. Salvario, e qui per non impazzire fra i tanti locali te ne indico due con vera cucina piemontese a filiera corta:

Scannabue in largo Saluzzo 25/H  e i Bagni Municipali in via Morgari 14.

Qualcuno dice che Torino è un po’ come un gelato, lo puoi provare con i tuoi gusti preferiti.

I musei imperdibili a Torino sono almeno tre, il Museo Egizio, davvero entusiasmante,  il Museo nazionale del Risorgimento italiano nello splendido Palazzo Carignano  e lo spettacolare Museo del Cinema nella Mole Antonelliana.
In tutti i casi i vantaggi sono sempre doppi, perché le sedi museali sono in monumenti storici molto belli e interessanti dal punto di vista storico e architettonico.

Se non sei un tipo da Museo, puoi comunque vedere il Museo dell’Automobile che riconcilia anche quelli che il museo no che barba…!

Un altro itinerario interessante è quello nella zona del Quadrilatero Romano, dove storicamente si è sviluppato il primo nucleo cittadino, tra via XX Settembre e Porta Palazzo. Anche qui i monumenti da visitare sono tanti, il Duomo e la Cappella della Sacra Sindone e tutto il complesso dei musei reali di Torino (Palazzo Reale, Galleria Sabauda, Museo delle Antichità, ecc.) e altrettanto ricca è l’offerta della ristorazione, dalla piola al ristorante elegante. Ecco le mie proposte:

Caffè Vini Emilio Ranzini Via Porta Palatina, 9/g
Da Cianci Largo IV Marzo, 9/b
Antica Bruschetteria Pautasso in p.zza Emanuele Filiberto 4 e dulcis in fundo
Le Rondini in Piazza della Repubblica, 1bis/C

Buona Pasqua a tutti!

 

 

 

 

condividi dai non fare il tirchio!Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook