Famosa per le sue mete all’insegna del divertimento e della vita modaiola, la Sardegna presenta anche un altro volto, meno conosciuto, ma allo stesso tempo attraente ed affascinante. Si tratta della Sardegna caratterizzata dalla sua natura incontaminata, spiagge mozzafiato e località da sogno. Entriamo quindi nei dettagli e scopriamo assieme 5 posti incredibili di questa regione da vedere almeno una volta nella vita.

Grotte di Su Mannau

Situate nel territorio del comune di Fluminimaggiore nella Sardegna meridionale, zona facente parte di un ampio complesso carsico creatosi nel periodo Cambriano, le grotte di Su Mannau si presentano come la meta ideale per chi desidera trascorrere una vacanza indimenticabile.

Con i suoi cinque chilometri di tunnel con stalattiti e stalagmiti, opera dei fiumi Placido e Rapido, potrete godere di uno scenario davvero unico nel suo genere.

Grotte di Su Mannau

Roccia dell’Elefante

Nel comune di Castelsardo, in provincia di Sassari, è possibile ammirare la roccia dell’Elefante. Si tratta di un grosso masso trachitico e andesitico, dal forte color ruggine, che ha appunto la forma di un pachiderma seduto. Alta circa quattro metri, inizialmente faceva parte del complesso roccioso di monte Castellazzu dal quale si è distaccato rotolando a valle.

Bello da vedere e ideale per delle foto spettacolari, la roccia dell’Elefante è molto importante anche dal punto di vista archeologico per via della presenza, al suo interno, di due domus de janas, risalenti al periodo prenuragico.

Roccia dell’Elefante

Cane Malu

Vero e proprio spettacolo offerto dalla natura, la piscina di Cane Malu, a Bosa, in provincia di Oristano, è uno dei luoghi più suggestivi di questa meravigliosa regione.

Piscina naturale, ideale per chi desidera farsi una bella nuotata, vi sono diverse teorie in merito all’origine di questo nome. La più gettonata? Ovviamente quella in base alla quale il sentiero di roccia somiglia alla coda di un cane che prende vita quando il mare è mosso.

Cane Malu

Spiaggia di Piscinas

Se fate un viaggio in Sardegna e volete restare ammaliati alla vista di un paesaggio suggestivo, allora la spiaggia di Piscinas è la vostra meta ideale.

Vera e propria perla della Costa verde, con le sue dune alte fino a 60 metri, che si estendono per diversi chilometri fino ad arrivare al mare della costa di Arbus, vi sembrerà di stare nel deserto.

Spiaggia di Piscinas

Pranu Muttedu

Tra i siti archeologici più suggestivi della Sardegna, che dovete assolutamente vedere almeno una volta nella vita, vi citiamo Pranu Muttedu. Ribattezzata come la Stonehenge sarda, il complesso archeologico di Pranu Muttedu è una delle più importanti aree funerarie della Sardegna prenuragica ed è situato nei pressi di Goni, piccolo centro abitato della provincia del Sud Sardegna.

Il parco ha un’estensione di circa 200.000 metri quadrati e questo complesso presenta la più alta concentrazione di menhir e megaliti che si conosca in Sardegna.

Pranu Muttedu
condividi dai non fare il tirchio!Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook